Furci Siculo, dall’1 aprile stop all’erogazione idrica per le utenze morose

FURCI SICULO – Continua l’attività dell’amministrazione comunale per recuperare tasse e tributi evasi dai cittadini negli ultimi anni. Una guerra ai morosi dichiarata, sin dal suo insediamento, dal sindaco, Matteo Francilia, e che ha portato già i primi risultati positivi per le casse comunali. Molti cittadini e tante attività commerciali si sono messe in regola ottenendo, inoltre, delle dilazioni sui pagamenti arretrati. Ma il sindaco non intende abbassare la guardia. “L’amministrazione comunale – si legge in un comunicato – avvisa che dal prossimo 1 aprile, l’ufficio tecnico insieme al corpo di polizia municipale riprenderà l’attività di sospensione del servizio idrico per le utenze domestiche in stato di morosità. La stessa iniziativa, come detto, è stata già portata a termine per le utenze commerciali, che hanno risposto pagando subito i debiti arretrati. “Per sanare la propria posizione – spiega adesso il sindaco Francilia – i cittadini potranno recarsi, anche previo appuntamento, presso l’ufficio tributi, servizio acquedotto, dove potranno consultare la propria situazione debitoria e saldare tutto quanto dovuto”. Sarà anche possibile effettuare i pagamenti tramite il nuovo servizio Pos, che gli uffici comunali metteranno a disposizione senza commissioni e costi aggiuntivi. Il sindaco, quindi, ha invitato i cittadini morosi interessati ad attivarsi sin da subito, adempiendo così ai propri doveri ed evitando le spiacevoli conseguenze imminenti. Un avviso che suona come un ultimatum. Chi non si adeguerà, dall’1 aprile potrebbe ritrovarsi con i rubinetti a secco.

Leave a Response