B2/f, l’Amando Volley asfalta la Sifi Kondor Catania. Al Palabucalo finisce 3-0

S. TERESA DI RIVA – L’Amando Volley non si ferma più. Dopo aver espugnato, sette giorni addietro, il campo del Pizzo, le atlete di mister Camiolo battono anche le “ragazze terribili” della Sifi Kondor Catania. In un Palabucalo gremito in ogni ordine di posto, le biancazzurre asfaltano le etnee con un perentorio 3-0. Prima dell’inizio del match un doveroso minuto di raccoglimento in memoria di Angelo Spadaro, l’agente della Polizia stradale rimasto vittima del drammatico incidente verificatosi all’alba dello scorso martedì sulla A18 all’altezza di Itala. La curva degli Eagles ha esposto uno striscione in cui campeggiava la scritta: “Sempre al servizio di tutti. Rip Angelo”. Poi è andata in scena una partita combattuta. Nel primo set, infatti, le ragazze della Kondor, al comando delle ex Graziella Lo Re e Silvia Bilardi, hanno venduto cara la pelle, ma le padroni di casa hanno mantenuto sangue freddo, non si sono fatte intimorire chiudendo con il parziale di 26-24. Nel secondo, invece, l’Amando ha dettato legge, chiudendo il set sul 25-19. Stessa musica nel terzo, con le ragazze di Camiolo che si sono imposte per 25-17 e 3-0 finale. Poi tutte sotto la curva a festeggiare insieme alla tifoseria. Una vittoria importante per le santateresine, che già una settimana fa a Pizzo avevano conquistato, con un turno di anticipo, il titolo di campione d’inverno. Adesso, testa alle final fuor di Coppa Italia, altro ambizioso obiettivo che società e tifosi sperano di poter conquistare. 

Leave a Response