Santa Teresa di Riva sotto choc. Ragazzino di 12 anni muore per un aneurisma cerebrale

SANTA TERESA DI RIVA – Comunità di Santa Teresa di Riva incredula e sotto choc. Ieri sera, intorno alle 23, è morto nella sua abitazione Marco Finocchio, un ragazzino di 12 anni. Una aneurisma cerebrale sarebbe stata la causa del decesso. Il giovane era intento a giocare alla PlayStation, quando ha avvertito un forte mal di testa. Del malore ha informato i genitori. Poco dopo, però, il ragazzo ha perso i sensi non dando più alcun segno di vita. I familiari hanno subito allertato i soccorsi. Sul posto è giunta dapprima una ambulanza del 118 di Letojanni, che è stata poi seguita da una proveniente da Taormina, poiché il mezzo del presidio di Santa Teresa di Riva era impegnato in un altro intervento di soccorso. Giunti a casa del giovane, però, i sanitari ne hanno solo potuto constare il decesso. Poco dopo è giunta anche una volante del Nucleo Radiomobile dei carabinieri della compagnia di Taormina i quali, dopo aver sentito i presenti, hanno informato il magistrato di turno. Quest’ultimo ha subito disposto la consegna della salma del 12enne ai genitori, addolorati per la perdita improvvisa del figlio. Marco Finocchio non soffriva di alcuna patologia. Frequentava la prima media alla scuola “Lionello Petri” di Santa Teresa di Riva dove, non appena giunta la notizia questa mattina, un senso di profondo dolore ed incredulità ha avvolto studenti e docenti. La dirigente del plesso, Enza Interdonato, ha subito comunicato che sono state annullate tutte le attività previste dalla scuola e fra queste anche una recita in programma per questa sera al teatro Val d’Agrò.

IL SERVIZIO NEL TG90 DI OGGI, 8 GIUGNO

Leave a Response