S. Teresa di Riva. Ok al Bilancio, il sindaco: “Servizi assicurati nonostante tagli per 300mila euro”

S. TERESA – Anche per il 2018 saranno confermati tutti i servizi offerti alla cittadinanza nonostante un cospicuo taglio nei trasferimenti. Lo ha assicurato il sindaco Danilo Lo Giudice dopo l’approvazione in Giunta del Bilancio di previsione. “Pur dovendo tenere conto dei tagli regionali e statali, che quest’anno faranno mancare all’appello oltre 300mila euro – ha spiegato il primo cittadino – abbiamo voluto confermare la previsione di tutti quei servizi messi in campo negli ultimi anni e che ci hanno consentito di portare in alto la nostra comunità. Anzi proveremo a fare anche qualcosa in più”. Nel strumento di programmazione economica sono previsti numerosi cofinanziamenti per realizzare le opere pubbliche messe in cantiere: dalla palestra di Bucalo al polo socio-sanitario, dal campetto di Torrevarata al secondo lotto per l’ampliamento della via Graziella Campagna, compresa la riqualificazione urbana della frazione Giardino. Dovrebbero aumentare le bollette della tassa sui rifiuti a causa dell’aumento dei costi. “Abbiamo ormai messo a regime i costi per lo smaltimento dei rifiuti – ha spiegato Lo Giudice – considerato che la legge impone che il 100% delle spese sostenute dall’amministrazione debba essere spalmato sui contribuenti. Anche se in tale ottica contesteremo le somme richieste dall’Ato non sappiamo a che titolo, visto che noi abbiamo il nostro Aro e non usufruiamo di nessun servizio da parte loro”. Inserite in Bilancio anche le somme per una una serie di piccoli interventi di riqualificazione urbana, “nell’ottica di migliorare la vivibilità della nostra comunità”, aggiunge Lo Giudice. “Ringrazio – ha concluso il primo cittadino – la nostra ragioniera Rosaria Gambadoro e la segretaria Rossana Giorgianni per la grande pazienza e professionalità che hanno avuto nel riuscire trovare la quadra, anche secondo le linee guida che noi abbiamo dato come amministrazione”.

Leave a Response