Taormina. Pesca di frodo, sequestrati 200 ricci ad Isolabella

TAORMINA. I militari della Guardia Costiera di Giardini Naxos – al comando del 1° maresciallo Cosimo Roberto Arizzi – dopo una lunga attività di osservazione sono riusciti a bloccare un sub intento ad effettuare la pesca nelle acque prospicienti l’Isola Bella del Comune di Taormina. Al pescatore sono stati rinvenuti oltre 200 esemplari di ricci, ben oltre il quantitativo consentito per il pescatore sportivo (50 esemplari al giorno). Al trasgressore, quindi, è stata contestata una sanzione amministrativa per un ammontare di 4mila euro così come previsto dalla normativa in materia, procedendo al sequestro del pescato e di tutta l’attrezzatura utilizzata. L’operazione, oltre a tutelare le risorse ittiche, ha impedito la potenziale immissione illecita dell’echinoderma sul mercato e sulle tavole dei consumatori. I ricci sequestrati sono risultati ancora vivi e, nel rispetto della normativa vigente e dell’ecosistema marino, si è pertanto provveduto al loro rigetto in mare.

 

Leave a Response