Giampilieri. Domenica Via Crucis vivente sui luoghi della devastante alluvione

MESSINA – Una Via Crucis sui luoghi della devastante alluvione del 1° ottobre 2009 per ripercorrere simbolicamente il dolore vissuto dall’intero villaggio di Giampilieri. Organizzata dalla parrocchia S. Nicolò di Bari, si svolgerà domenica, alle 19.30, la prima edizione della Via Crucis vivente. La manifestazione religiosa si snoderà lungo il cosiddetto canalone, nuova opera di ingegneria idraulica inaugurata lo scorso 5 agosto e realizzata per mettere in sicurezza il villaggio dopo il drammatico evento che costò la vita a 19 persone. “La particolarità della cerimonia – spiega il parroco don Alessandro De Gregorio – è nella sua rappresentazione: ogni stazione sarà interpretata dagli abitanti del borgo con un largo coinvolgimento dei giovani e di tutte le associazioni”. L’evento, oltre ad un suggestivo impatto visivo, verrà accompagnato dalle musiche curate dal coro polifonico “S. Nicolò“ diretto dal maestro Nazzareno De Benedetto.  Farà da cornice a tutto il percorso il violino del maestro Cettina De Benedetto e il pianoforte di Francesco Micali che eseguiranno  dal vivo la colonna sonora. “A quasi nove anni dalla tragica alluvione – ha aggiunto padre De Gregorio – abbiamo voluto scegliere come tragitto quei luoghi e quegli spazi per la forte carica simbolica che essi rappresentano per i nostri concittadini”.

Leave a Response