Tanta voglia di Carnevale tra balli e maschere. Gli appuntamenti nella riviera jonica

C’è voglia di far festa nella riviera jonica per il Carnevale tanto che si moltiplicano gli eventi organizzati da amministrazioni e associazioni locali. Il clou, come ogni anno, a S. Teresa con la diciannovesima edizione del “Carnevale dello Jonio” organizzato dal Comune. Anche per l’edizione 2018 l’impegno economico è stato significativo: quasi 40mila euro. La manifestazione scatterà il 7 febbraio, alle 17, con l’inaugurazione di una mostra fotografica a tema organizzata dalla Pro Loco nei locali del Palazzo della Cultura. La mostra sarà visitabile sino a giorno 9. Giovedì 8, alle 15, è prevista la sfilata dei bambini sul corso principale del paese, con la partecipazione della Direzione Didattica di S. Teresa, della scuola dell’infanzia paritaria “S. Teresa del Bambin Gesù” e dei servizi per l’infanzia Do Re Mi. Lo start verrà dato alle 15 da Bucalo. Domenica 11, prima sfilata dei carri allegorici. Partenza da Bucalo alle 15. Percorso inverso martedì 13 con partenza da piazza Antonio Stracuzzi, sempre alle 15. All’arrivo dei carri, manifestazione conclusiva nella palestra comunale.

Ha preso il via sabato sera a Savoca il “Carnevale savocese”, evento organizzato dall’associazione Akron Savoca con il patrocinio dell’Amministrazione comunale. Otto serate danzanti nei locali dell’ex scuola elementare “Santi Muscolino” di Rina. Ogni serata con musica dal vivo e balli di gruppo sarà anticipata, alle 20, da sagre e degustazioni. I prossimi appuntamenti sono previsti il 3, 4, 9, 10, 11 e 13 febbraio. Liscio, balli di gruppo, zumba e musica anni ’70, ’80 e ’90 caratterizzeranno, invece, il “Carnevale epocale” organizzato dall’Amministrazione comunale di Nizza e dall’associazione Giovani di Roccalumera nella palestra della scuola media “Vittorio Alfieri”. Dopo il primo appuntamento di sabato, si ballerà nuovamente con la Peppers Band nelle serate (inizio alle 21.30) del 3, 10, 11, 12, 13 e 17. A Fiumedinisi, organizzato dalla Pro Loca, rivivrà il “Carnevale antico”. Giovedì 8 febbraio, alle 20, sfilata di “U cannaluari e du sceccu” con musica tradizionale. All’arrivo in piazza Matrice avrà luogo la “sceneggiata da Cannaluari” e a seguire grigliata, chiacchiere e musica popolare. Martedì 13, alle 20, giochi di carnevale in piazza Matrice. Sarà premiato il cappello più originale. A Roccalumera l’appuntamento con i balli è al centro sociale “Giovanni Paolo II”. Dopo l’inaugurazione di sabato sera, si replica il 3, 10, 11, 12, 13 e 17 febbraio, sempre a partire alle 21.30.

Leave a Response