Alì Terme. Individuati i locali per ospitare il comando della Polizia Municipale

ALI’ TERME – Dall’attuale sede di piazza Nino Prestia il comando della Polizia municipale sarà trasferito in due locali del Palazzo dove si trova l’Ufficio del Giudice di Pace in via F. Crispi. Lo ha detto il sindaco, Giuseppe Marino, che ha pure effettuato un sopralluogo nella struttura. Però ci vorranno il benestare del giudice e l’autorizzazione del presidente del Tribunale di Messina. Qualcosa, comunque, si sta muovendo in tal senso, dopo anni di indifferenza. Si va a risolvere così un annoso problema, un rompicapo, perché i vigili dispongono di un ufficio dove c’è pure collegato il sistema di un bancomat con frontespizio per le operazioni dei clienti  tra le inferriate di un cancello proprio all’ingresso del comando dei vigili. Una situazione per certi versi singolare che a breve dovrebbe essere definita. ”Non era più accettabile – dice Marino – che la polizia municipale avesse nel suo ufficio un bancomat che, potenzialmente, potrebbe attirare le attenzioni di qualche delinquente. Nella palazzina del giudice di pace, inoltre, avranno a disposizione due ampi uffici che possono meglio soddisfare le loro esigenze di servizio”. E per quanto riguarda i vigili c’è un’altra novità. Da un anno circa sono privi di un comandante, per cui l’amministrazione comunale si è premurata a contattare un ispettore del comune di Giardini Naxos affinché coordini l’ufficio due-tre giorni alla settimana. Al momento si è in una fase di transitoria, ma tutto lascia prevedere che a breve i vigili di Alì Terme avranno un comandante, anche se qualcuno di loro sperava di assumere l’importante incarico. Proprio questo aveva creato qualche discussione di troppo tanto da spingere il sindaco, dicevamo, ad optare per una soluzione esterna per definire la questione che di certo non giovava all’immagine del Comune.

Leave a Response