Alì Terme. Campo da tennis troppo costoso: il Comune lo trasforma in polivalente

ALI’ TERME – Il campo da tennis di contrada Saitta costa troppo e così l’amministrazione comunale con un atto di indirizzo ha deciso di adeguarlo anche per tornei di calcio a cinque. La motivazione che ha spinto la squadra di governo a maturare questa decisione è infatti di natura esclusivamente economica: la manutenzione del quadrato di gioco è eccessivamente dispendiosa per le casse comunali, ma evidentemente ci si è resi conto solo adesso. Anche l’affidamento in gestione ai privati si è rivelato un gigantesco fallimento. Realizzato nel 2006 con finanziamento regionale di 150 mila euro, l’impianto adiacente alla Ferrovia e poco distante dalla strada provinciale per Alì, versa attualmente in uno stato di degrado vergognoso dovuto all’incuria e al totale disinteresse. Il fondo campo è divelto a causa delle infiltrazioni d’acqua piovana e tutt’intorno c’è un’alta barriera di erbacce. Insomma, soldi dei contribuenti spesi con poca accuratezza. Una storia questa del campetto nata male. Si è quindi pensato ora di ricorrere ai ripari e trasformarlo in campetto polivalente per consentire pure attività sportiva di calcio a 5. Ma c’è pure da dire che sin dall’inizio l’impianto si è rivelato un fallimento soprattutto perché il tennis da queste parti è disciplina che viene praticata da pochissimi. Ecco perché si è deciso di metterlo in condizioni per poterlo utilizzare pure per il calcetto che, sicuramente, ha più seguito tra gli sportivi e ciò potrebbe risolvere in buona parte le spese di gestione. Adesso le ”carte” passeranno all’Ufficio tecnico comunale per predisporre atti di competenza per la riconversione del campo in particolare sostituendo il fondo in terra battuta con uno in materiale sintetico e trasformando l’area in impianto polivalente. L’Utc avrà anche il compito di intercettare i finanziamenti necessari.

Leave a Response