S. Alessio. Spaccio di droga in un circolo ricreativo, arrestato il proprietario

S. ALESSIO – I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Taormina e quelli della Stazione di Sant’Alessio Siculo nell’ambito dei servizi tesi ad arginare il fenomeno dei reati legati allo spaccio di stupefacenti, disposti dal Comando della Compagnia di Taormina, dopo gli arresti per droga effettuati qualche giorno fa a Letojanni, hanno proceduto all’arresto di Giuseppe Seminara, sessantacinquenne nativo di Enna ma residente in Sant’Alessio. L’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana. I militari dell’Arma già da diverso tempo avevano organizzato dei servizi mirati soprattutto all’interno di un noto circolo ricreativo della cittadina del Capo, avendo il sospetto che il proprietario spacciasse la sostanza stupefacente agli avventori. Nei giorni scorsi sono così entrati in azione. Seminara è stato bloccato e perquisito: i carabinieri hanno trovato circa 50 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, di cui una parte già suddivisa in dosi, e altro materiale per il confezionamento. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo. L’arresto è stato poi convalidato. A Giardini Naxos, invece, i carabinieri della Compagnia di Taormina, nell’ambito dei servizi tesi alla prevenzione e repressione dei reati in genere, hanno arrestato Marco Bella, residente nel centro naxiota, per evasione dagli arresti domiciliari. Il soggetto in questione, a seguito dell’ennesimo controllo, è stato colto al di fuori della propria residenza dove avrebbe dovuto scontare la misura degli arresti domiciliari. Espletate formalità di rito il trentenne è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Taormina in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Leave a Response