Taormina. Turismo e terme, mobilitazione di lavoratori e sindacati: “Più diritti agli stagionali”

Un correttivo alla normativa della Naspi che interessi i lavoratori stagionali e del turismo. La battaglia sindacale, partita da Taormina il 15 aprile del 2015 con la manifestazione nazionale organizzata da Cgil, Cisl e Uil, arriva a un punto di svolta. I sindacati hanno chiesto un tavolo interministeriale con i ministeri del Lavoro, dei Beni Culturali e del Turismo e dello Sviluppo economico per esaminare tutte le problematiche di settore, a cominciare dall’abuso dei voucher, finalizzato ad approntare politiche ed interventi mirati al sostegno della stagionalità nel turismo e nel comparto termale. In Italia sono circa 300mila i lavoratori stagionali del comparto turistico e del settore termale fortemente penalizzati dalla Nuova assicurazione sociale per l’Impiego, 15mila in tutto il territorio provinciale di Messina dei quali 10mila nel comprensorio di Taormina.
SERVIZIO NEL TG 90 DEL 19 03 16

Leave a Response