Nizza di Sicilia, affidati i lavori per la bonifica dell’amianto

E’ stata affidata ad un professionista messinese, per un importo di 3 mila 750 euro, la redazione del piano per l’eliminazione dell’ amianto esistente sul territorio comunale. Il comune di Nizza di Sicilia è uno dei pochi della provincia di Messina ad avere recepito con largo anticipo la legge emanata dalla Regione nell’aprile dello scorso anno riguardante le norme per la tutela della salute del territorio dai rischi derivanti dal pericoloso materiale, bandito in Italia nel 1992. Una volta ottenuto l’ok della Giunta comunale, il Piano sarà inviato al Dipartimento regionale della Protezione civile per essere approvato. Il Comune, inoltre, provvederà a rendicontare annualmente i risultati conseguiti e i costi sostenuti che saranno a totale carico della Regione. A Nizza, dice il sindaco Giuseppe Di Tommaso, sono parecchie le case di vecchia costruzione che presentano coperture con lastre di amianto la cui ”pericolosità, aggiunge, sta nell’usura causata dall’inquinamento atmosferico”. Infatti le ”piogge tendono – evidenzia Di Tommaso – a disgregare la matrice dell’impasto cemento-amianto, la cui erosione aumenta la porosità delle lastre e le fibre d’amianto, prima ben inglobate nel cemento, che così si disperdono nell’ambiente diventando ben presto una minaccia per la salute dell’uomo”. A Nizza, qualche anno fa, era scattato l’allarme nel momento in cui in una zona del Parco suburbano, era stata individuata una discarica con frammenti di amianto. Il Comune non perse tempo e incaricò una ditta del settore a bonificare la zona.

Leave a Response