Taormina. Commerciante 36enne arrestato per spaccio

Sperava di passare inosservato e invece i Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Taormina da tempo ne seguivano gli spostamenti e le frequentazioni, alla ricerca di conferme investigative sullo spaccio di stupefacenti nella Perla dello Jonio. Così nei giorni scorsi i militari hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione di Dario Sgrò, incensurato, commerciante taorminese di 36 anni. Gli indizi erano numerosi per questo nell’occasione i Carabinieri si sono fatti aiutare dal fiuto infallibile del cane Auro, del nucleo cinofili di Catania. È stato proprio Auro a fiutare nel box auto dell’arrestato la presenza di qualcosa di sospetto. Il cane ha concentrato le sue attenzioni in un angolo, il resto lo hanno fatto i colleghi. In quel luogo sono state rinvenute due dosi di cocaina, poi in un altro involucro con poco più di 7 grammi della stessa sostanza, che era ancora da tagliare. Infine sono stati rinvenuti il bilancino e il materiale per il confezionamento. L’uomo dopo le formalità di rito è stato trattenuto presso la propria abitazione dove ha trascorso la nottata. Nella mattinata successiva l’arresto è stato convalidato e sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa del processo.

Leave a Response