Alì Terme. Il Presidente Mattarella invitato all’inaugurazione dell palestra intitolata al fratello Piersanti

Alì Terme. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è stato ufficialmente invitato all’inaugurazione della palestra coperta intitolata alla memoria del fratello Piersanti. Dopo l’annuncio risalente a qualche settimana fa, il sindaco della cittadina termale, Giuseppe Marino, ha inoltrato un invito ufficiale al presidente per invitarlo a presenziare all’inaugurazione della struttura polivalente, che sorge accanto la scuola media “Stefano D’Arrigo”. La nota è stata trasmessa nei giorni scorsi all’Ufficio di segreteria del presidente della Repubblica e, per conoscenza, anche al prefetto di Messina, Stefano Trotta. La palestra – così come deciso dall’amministrazione comunale – sarà intitolata alla memoria di Piersanti Mattarella, presidente della Regione, ucciso dalla mafia il 6 gennaio 1980.
Una scelta che si pone in linea con la realizzazione della struttura. I lavori sono stati infatti realizzati grazie a un finanziamento di 500mila euro del ministero dell’Interno, nell’ambito del Programma operativo nazionale Fesr “Sicurezza per lo Sviluppo”, oggi Piano Azione giovani “Sicurezza e Legalità” – linea di intervento 1 “Sport e Legalità”. Da qui la decisione di intitolare l’impianto sportivo a una figura che fosse espressione forte di lotta alla criminalità e alla mafia. La cerimonia di intitolazione dovrebbe svolgersi il prossimo 3 giugno, data in cui il presidente della Repubblica si troverà nel capoluogo peloritano per la ricorrenza del 60° anniversario della Conferenza di Messina, durante la quale vennero gettate le basi per quella che oggi è diventata l’Unione europea. «Il Comune di Alì Terme – ha evidenziato il sindaco Marino in una nota – si ritiene ovviamente disponibile ad organizzare la manifestazione nel modo più consono possibile per venire incontro alle esigenze istituzionali del Capo dello Stato».
La palestra sarà utilizzare per volley, basket e calcio a 5, ma potrà svolgere pure funzioni di aggregazione sociale in occasione di incontri culturali e riunioni.

Leave a Response