Futuro a rischio per i precari degli enti locali, se ne parlerà questa sera a “Il bianco e il nero”

Si sta trasformando in una vera e propria emergenza sociale quella dei precari degli enti locali. Nell’intera Sicilia sono 20mila, nella sola riviera ionica i contrattisti sono in totale 3000. Tra proroghe ed incertezze questa situazione va avanti dagli anni 90 ed è il frutto di scelte politiche scellerate. Di tutto questo si parlerà nella prossima puntata de “il bianco e il nero”, la trasmissione di attualità condotta da Lucia Gaberscek in onda questa sera alle 21 su Tele90. In studio ci saranno alcuni contrattisti del comune di Furci e della provincia regionale di Messina e la segretaria generale della Fp Cgil Clara Crocè. Si parlerà del rischio di licenziamento dei precari, il cui contratto scade a gennaio 2017, dell’incapacità della Regione di stabilizzare i lavoratori. Ma soprattutto si discuterà sui disagi, i problemi e le incertezze in cui vivono i contrattisti che chiedono da anni garanzie sul futuro. Riflettori puntati anche sulla sentenza della corte di giustizia europea che, stando a quanto afferma la Cgil, costringerebbe la Regione a regolarizzare tutti i dipendenti. Ma i sindacati hanno anche le loro colpe in questa battaglia? Vedremo cosa risponderà Clara Crocè. Eppure i contrattisti sono fondamentali nel funzionamento della macchina amministrativa. Durante “il bianco e il nero” la parola verrà data proprio a loro che, ci hanno raccontato, non riescono a programmare la loro vita, l’incertezza economica paralizza tutti i loro progetti. La speranza però non è del tutto svanita. Si va avanti, si lotta per avere ciò che gli spetta. Da decenni.

Leave a Response