Forza d’Agrò. La richiesta di decadenza dalla carica del sindaco Fabio Di Cara, i giudici decideranno entro il mese

FORZA D’AGRO’ – Si pronunceranno entro la fine del mese i giudici del Tribunale di Messina per le cause elettorali sulla decadenza o meno del sindaco di Forza d’Agrò, Fabio Di Cara. La questione è stata sollevata dall’ex consigliere di minoranza Nino Bianca, secondo cui Di Cara sarebbe incompatibile con il fratello Emanuele, eletto in consiglio comunale nell’ultima tornata amministrativa e attuale capogruppo di maggioranza Questa mattina, dopo circa un’ora di dibattimento con il pm Antonio Carchietti che ha chiesto l’accoglimento del ricorso di Bianca, i giudici, come accennato, si sono riservati di decire nei prossimi giorni, verosimilmente entro la fine del mese. Secondo il ricorrente Nino Bianca, tra le altre cose, essendo il consiglio comunale “chiamato ad assolvere un ruolo di indirizzo e di controllo politico amministrativo nei confronti degli organi di amministrazione attiva (sindaco e giunta), in caso di parentela tra componenti del Consiglio e gli organi della Giunta si realizzerebbe una commistione di ruoli tra controllore e controllato”.  (nella foto il sindaco Di Cara)

Leave a Response