Edilizia scolastica, interventi in Sicilia per 34 milioni. S. Teresa prima in graduatoria per la ristrutturazione della Petri

L’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale ha pubblicato le graduatorie provvisorie delle istanze ammissibili a finanziamento nell’ambito dell’Avviso pubblico “Interventi per l’edilizia scolastica-Delibera Cipe 94/2012”, che ha stanziato per la Sicilia 34 milioni 500mila euro per la realizzazione di nuovi edifici scolastici e la manutenzione di quelli esistenti. Due gli interventi ammessi nella riviera jonica. Al primo posto su 164 istanze presentate in tutta l’isola con 75,84 punti troviamo il progetto per lavori di ristrutturazione, manutenzione straordinaria della scuola media “Lionello Petri” di Santa Teresa di Riva, il cui costo totale dell’intervento è di 1.895.000 euro. La richiesta di finanziamento presentata dal Comune di S. Teresa è di 1,5 milioni ed è stata ammessa per l’intero importo. Ammesso a finanziamento (11 posto) anche il plesso scolastico “Vittorino Da Feltre” di Taormina per lavori di manutenzione straordinaria per un importo di  1.495.000,00. Otto invece gli interventi ammissibili a finanziamento. Al sesto posto con 55 punti un altro progetto  presentato dal comune di S. Teresa per la “Costruzione di un edificio scolastico da adibire a Liceo scientifico Caminiti”, al 13esimo posto con 35 punti si piazza il progetto per “i lavori di  ristrutturazione e ampliamento della scuola materna Grotte” di Furci Siculo. “Il progetto preliminare dei lavori di costruzione e ampliamento di due sezioni della scuola materna” di Alì Terme ha ottenuto 25 punti classificandosi al 23esimo posto in graduatoria. Tra gli altri interventi ammissibili anche i lavori di ristrutturazione, manutenzione straordinaria e adeguamento della scuola “Ottorino Biondo” di Letojanni, dell’edificio scolastico di Mongiuffi Melia, della scuola media “Vittorio Alfieri” di Nizza di Sicilia, della scuola dell’infanzia di Furci centro e della scuola media “Dott. Carlo Smiroldo” di Antillo. Tredici le istanze non ammesse per carenze varie: il plesso scolastico “Papa Giovanni XXIII” di Alì, la scuola elementare “S. Domenico Savio” di Fiumedinisi, la scuola elementare comunale di Gallodoro, la scuola primaria “Carlo Collodi” e la Palestra della scuola media “Luigi Capuana” di Giardini Naxos, la scuola materna di Letojanni, l’edificio scolastico di Mandanici, il plesso scolastico “Antonio Gussio” e il relativo impianto sportivo di Sant’Alessio Siculo, la scuola media, elementare e materna “F. Muscolino” di Savoca, la scuola elementare “Beata Eustochia” di Scaletta Zanclea, la scuola “Santa Filomena” di Tappitello, frazione di Taormina.

Leave a Response