Giardini. Aro, l’iter prosegue. Spedito alla regione lo schema di convenzione tra i Comuni

Nuovo passo in avanti per l’avvio dell’Aro tra i comuni del comprensorio taorminese. Proprio la Città del Centauro dopo vari tira e molla ha deciso di non aderire, come in un primo momento aveva fatto, all’ambito di raccolta ottima per la gestione del servizio rifiuti. Riaffiderà il delicato settore a Messinambiente nonostante i rapporti tra Palazzo dei Giurati e la società non siano stati proprio idilliaci negli ultimi anni. Così, dopo il dietrofront di Taormina, il nuovo comune capofila del progetto sarà Giardini Naxos. Faranno parte dell’ambito di raccolta ottimale anche Letojanni, Gaggi, Castelmola, Mongiuffi Melia e Gallodoro. Palazzo dei Naxioti, ha già inviato lo schema di convenzione per l’immediata costituzione del sodalizio. Quest’ultimo di fatto sostituirà l’Ato. Nell’ultima seduta di Consiglio comunale di Giardini inoltre tra i punti all’ordine del giorno c’era anche la perimetrazione dell’Aro. L’argomento è stato discusso e approvato con un voto contrario, un astenuto. Mentre tutti i restanti consiglieri si sono espressi positivamente. L’ambito di raccolta ottimale consentirà di gestire il settore rifiuti in forma associata, e nel contempo permetterà l’avvio della raccolta differenziata con un conseguente abbattimento dei costi sulla bolletta dei cittadini. 

Leave a Response