Taormina. Caos Asm, nuovo ricorso al Tar

TAORMINA- Si arricchisce di una nuova “mossa” il balletto di revoche, sostituzioni e ricorsi in seno all’Asm di Taormina. Questa volta ad appellarsi al Tar è l’ex assessore Enzo Scibilia che era stato nominato dal Consiglio comunale il 20 giugno scorso commissario liquidatore di Asm. A pochi giorni dal pronunciamento del Tar etneo che ha rigettato il ricorso dell’ormai ex liquidatore Cesare Tajana ripristinando, di fatto, quanto deciso dal Civico consesso il primo agosto scorso, si profila un nuovo ribaltone. Con la delibera del 1° agosto il Consiglio comunale, oltre a destituire Tajana dalla massima carica della municipalizzata , ha revocato anche una serie di atti  precedenti, tra i quali la nomina di Enzo Scibilia alla guida di Asm. Anche l’ex assessore è quindi pronto ad andare fino in fondo sostenendo davanti al Tar di Catania che quella delibera fu revocata dal Consiglio comunale senza “una giusta motivazione”. Il nuovo ricorso è destinato a rafforzare l’alone di incertezza in cui è avvolto il futuro della municipalizzata, proprio nelle ore in cui il timone dell’azienda cittadina, per effetto della delibera del primo agosto scorso, dovrebbe passare nelle mani del Comandante della Polizia Municipale, Agostino Pappalardo. Dopo la revoca di Tajana la battaglia giudiziaria in casa Asm pare tutt’altro che conclusa, anzi si aprono nuovi focolai. Da un lato Cesare Tajana non si rassegna ed è già pronto a presentare ricorso al Cga , e dall’altro l’ex assessore Enzo Scibilia reclama il suo posto alla guida della principale azienda cittadina.

Leave a Response