Roccafiorita “Paese albergo”, domani meeting sul turismo guardando alla Città metropolitana

ROCCAFIORITA. Una reception al centro di Roccafioita e poi le stanze e altri servizi comuni ricavati da quelle che oggi sono abitazioni dismesse o cadenti e che andranno ristrutturate e adeguate. Un «paese albergo» o «albergo diffuso». È questo che Fabio Orlando, presidente del Consiglio comunale, immagina per Roccafiorita, il più piccolo borgo della Sicilia, che sembra essere disegnato apposta. Orlando ha tracciato i dettagli dell’iniziativa in una tesi di master su marketing territoriale di alcuni anni fa, ed ora l’Amministrazione vuole aprire un confronto per avviare l’iter da settembre. Da valutare le potenzialità del progetto anche nell’ambito della Città metropolitana peloritana con cui anche Roccafiorita dovrà confrontarsi dai prossimi mesi. Se ne parlerà domani, martedì, alle 17.30, in un convegno su «Futuro di Roccafiorita: un paese albergo inserito nella Città metropolitana? ». Ci sarà il contributo del prof. Gianfranco Limosani, autore degli studi su cui si è lavorato per la costruzione dell’Area metropolitana di Messina; dell’arch. Ketty Tamà, che presenterà un’idea progettuale; del prof. Mario Bolognari, ex sindaco di Taormina. L’idea di fondo è quella che l'”albergo diffuso” sia lo strumento più snello e accessibile per un piccolo borgo che vuole creare ricettività e vuole sfruttare le potenzialità ambientali ed enogastronomiche a «chilometro zero».

Leave a Response