S. Alessio Siculo. Ci sarebbe un ”buco” da un milione di euro nelle casse comunali

S. ALESSIO SICULO – Un “buco” da un milione di euro: a tanto ammonterebbe il debito della cittadina del Capo, secondo quando evidenziato in un manifesto dall’associazione “ViviAmo Sant’Alessio”, presieduta da Franco Santoro, per il quale “i cittadini hanno il diritto di sapere”. «E’ da più di due anni – si legge nel manifesto affisso per le vie del paese – che sottolineamo la necessità di fare chiarezza in merito alla veridicità dei conti pubblici ma non abbiamo mai avuto risposta». Il gruppo politico, che partecipò alle ultime elezioni amministrative con una lista finita al terzo posto, ha svelato che in municipio da qualche giorno «circola una comunicazione indirizzata al sindaco, alla Giunta, al presidente del Consiglio, al revisore dei conti ed ai responsabili delle quattro aree, dalla quale si evince che, a conti quasi fatti, ci sarebbe… anzi c’è, un buco di 987.587,90 euro!!! ».
“ViviAmo Sant’Alessio” li elenca: «436mila euro, più 10.341 per interessi che matureranno al 31 dicembre 2014, all’Enel; 313mila per debiti derivanti da sentenze esecutive; 191mila per prestazioni legali; 34mila per fatture e prestazioni di servizi da liquidare senza la necessaria copertura finanziaria».
«Ma nei prossimi giorni – aggiunge uno dei componenti dell’associazione, Nino Lo Monaco (nella foto), ex consigliere comunale – ne sveleremo altri che il Comune avrebbe, per esempio, nei confronti di ferrovie e Ato».
«Da cittadini preoccupati prima e da gente impegnata in politica dopo – si legge nel manifesto – non possiamo accettare ciò, poiché sembra che nella stessa nota si inviti con forza l’Amministrazione a ripianare i debiti ed aumentare le tasse fino al limite massimo consentito dalla legge». Viviamo Sant’Alessio fa appello ai consiglieri comunali affinché «almeno loro capiscano il grave momento che il paese sta attraversando».

 

Leave a Response