S. Teresa Riva. Stop alla sopraelevazione del Municipio, ”non è una priorità”

S. TERESA RIVA –  Non sarà più necessario sopraelevare il palazzo municipale per ricavare nuovi spazi. Il prossimo trasferimento dei servizi dell’Asp nell’ex Pretura, a Bucalo, consentirà al Comune di riavere la disponibilità dell’ex palazzo municipale. Ma non solo. Nell’ex Pretura, come da accordi con l’Asp, verrà realizzato un polo sanitario che ospiterà anche il Punto territoriale di emergenza, liberando così pure i locali al piano terra del palazzo municipale, attualmente occupati dal “118”. Con la nuova disponibilità di spazi, l’amministrazione ha ritenuto non più prioritaria la sopraelevazione del Municipio. Il primo effetto diretto della decisione è la revoca della delibera di Giunta dello scorso 16 settembre, con cui venivano assegnati 25mila euro per la progettazione esecutiva degli interventi. Il progetto preliminare era stato inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche per un importo di 971mila e 800 euro. La Giunta del sindaco Cateno De Luca, nel provvedimento di revoca della precedente delibera, ha specificato che l’amministrazione non ha più interesse a procedere, allo stato attuale, alla sopraelevazione del palazzo municipale, in quanto ritiene utile per la collettività «efficientare e valorizzare l’immobile comunale presso l’ex sede della polizia municipale destinandolo a polo per i servizi socio-sanitari ed emergenziali».

Leave a Response