Caos Asm. Tajana passa all’attacco chiedendo un risarcimento da un milione e mezzo di euro

TAORMINA- Un maxi risarcimento da un milione e mezzo di euro è stato chiesto da Cesare Tajana al Consiglio comunale di Taormina che con delibera dell’11marzo scorso lo aveva revocato dall’incarico di commissario liquidatore dell’Azienda servizi municipalizzati. I legali di Tajana stanno avviando le procedure necessarie per una richiesta di risarcimento danni : “Dalle stime che abbiamo fatto – ha dichiarato l’avv. Perdichizzi – si parla di un danno quantificabile in un importo non inferiore ad un milione e mezzo di euro”. Il reintegro di Tajana all’Asm disposto dal Consiglio di Giustizia amministrativa ha riaperto un contenzioso che non solo potrebbe riproporsi in Consiglio comunale ma potrebbe anche avere ulteriori sviluppi nelle aule di tribunale. Adesso si attendono le mosse di Giuseppe Garufi defenestrato dal Consiglio comunale venerdì scorso che potrebbe impugnare l’atto presentando ricorso al Tar e di Enzo Scibilia indicato dall’assemblea cittadina come nuovo liquidatore Asm ma la nomina è stata di fatto bloccata dalla sentenza del Cga. Si era ipotizzato per Scibilia anche un incarico come revisore contabile dell’azienda, al quale però non sembra essere interessato. In attesa di ulteriori sviluppi giudiziari Cesare Tajana ritorna a capo della principale azienda cittadina. La sentenza del Cga cancella con un colpo di spugna gli avvicendamenti di questi ultimi tre mesi al vertice di Asm.

Leave a Response