Esami di maturità, al via la prova di italiano. Gli studenti alle prese con Quasimodo, la violenza e l’Europa

#maturità2014 – Alle 8.39 è cominciata la prima prova, quella di italiano, per i maturandi 2014 con la consegna della password necessaria per aprire il plico telematico contenente le tracce d’esame. Il ministro della Pubblica istruzione Stefania Giannini ha comunicato in diretta tv il codice alfanumerico per decriptare le tracce della prima prova scritta. Gli studenti, quest’anno circa 500mila, hanno sei ore di tempo per svolgere l’elaborato. Per l’analisi del testo è stato scelto Quasimodo. Del poeta siciliano vengono sottoposti agli studenti i versi “Ride la gazza nera, sugli aranci” tratta dalla raccolta “Ed è subito sera”. È incentrata, invece, sulle differenze tra l’Europa del 1914 e l’Europa del 2014, la traccia del tema storico. Nel centesimo anniversario della prima guerra mondiale, gli studenti sono chiamati a riflettere su com’è cambiata la situazione del continente europeo in un secolo di storia. Per il tema di ordine generale è stato scelto Renzo Piano e “il rammendo delle periferie”. Il testo proposto è tratto da «Il Sole 24 ORE» dello scorso 26 gennaio. E ancora. Il tema del dono in ambito artistico- letterario, “Violenza e la non violenza: due volti del Novecento” in ambito storico-politico, le nuove responsabilità sotto il profilo socio-economico e le tecnologie pervasive in ambito tecnico-scientifico: questi gli argomenti delle quattro tracce saggio breve o articolo di giornale. La seconda prova scritta si svolgerà domani, mentre la terza e ultima è in calendario, dopo il week end di pausa, per lunedì 23 giugno.

Leave a Response