Scaletta. Camion di un imprenditore distrutto dalle fiamme, possibile la pista estorsiva

SCALETTA ZANCLEA – Piromani in azione l’altro ieri notte nella frazione Guidomandri Superiore. Un camion, ”Leoncino OM40”, è stato distrutto dalle fiamme in una stradina alla periferia del centro abitato, adiacente la provinciale. Il mezzo era stato posteggiato in quel luogo molto tempo addietro dal proprietario, un piccolo imprenditore edile del posto, P. F. (queste le sue iniziali), per cui, a quanto è dato sapere, viene esclusa la possibilità che fiammme siano state innescate da una anomalia dell’impianto elettrico. Questa circostanza fa invece pensare che il rogo sia di origine dolosa per intimidire l’imprenditore. I bagliori delle fiamme, lo scoppiettio degli pneumatici e dei vetri del camioncino, hanno richiamato l’attenzione di alcune persone che hanno dato l’allarme. Sul posto è giunta una squadra dei vigili del fuoco di Messina ai quali non è rimasto altro che spegnere gli ultimi focolai. Del veicolo è rimasta la sola struttura. Pare che non sia stata rinvenuta nessun tipo di traccia di liquido infiammabile. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della caserma di Scaletta Zanclea. Il proprietario del camioncino avrebbe detto ai militari dell’Arma di non aver mai ricevuto richieste di denaro o minacce. Le indagini avviate, comunque, non escludono la pista estorsiva.

Leave a Response