Alì Superiore. La mancata adesione all’Aro Valle del Nisi, la minoranza ”interroga” il sindaco Fiumara

ALI’ SUPERIORE – I «silenzi» del sindaco Pietro Fiumara e della sua Amministrazione sull’adesione all’Aro Valle Nisi sono diventati oggetto di un’interrogazione presentata dal gruppo ”Continuiamo Insieme per Alì”. I consiglieri Agata Raneri, Grazia Magazzù, Giusy Pantò e Cristina Interdonato hanno rilevato che la procedura dell’Aro, il cui progetto è stato già approvato dalla Regione, è ferma perché il Comune di Alì non ha ancora approvato la relativa convenzione con Nizza, Alì Terme e Fiumedinisi. «I Consigli comunali degli altri tre partner – spiega la minoranza – hanno già deliberato la costituzione dell’Aro, inspiegabilmente Alì è l’unico a non averlo ancora fatto. Per il progetto sono state impegnate risorse pubbliche e il rischio è che la comunità aliese si ritrovi definitivamente esclusa con un grave danno economico oltre che di inefficienza. La cosa ancora più grave – concludono i consiglieri – è che il sindaco Pietro Fiumara ha agito in solitudine senza coinvolgere il Consiglio, unico organo competente»

Leave a Response