Scaletta Zanclea. Ritardi lavori post-alluvione, esplode la protesta

SCALETTA ZANCLEA – Cantieri infiniti, viabilità ridimensionata, attività commerciali che chiudono, bretelle autostradali accantonate, contro questo stato di cose che ormai da anni attanaglia Scaletta Zanclea, impedendogli di crescere e svilupparsi, hanno manifestato gli abitanti scalettesi sostenuti dalle istituzioni cittadine. Al grido di “Si al ponte Racinazzi” gli abitanti di Scaletta Zanclea questa mattina hanno manifestato contro i ritardi nella costruzione del ponte, in particolare, contro il restringimento della carreggiata nei pressi del torrente Racinazzi, che di fatto impedisce il passaggio di autobus e mezzi pesanti. Da circa un anno nel tratto di SS114 interessato dalla stenosi si circola a senso unico alternato regolato da impianto semaforico. Questa mattina, invece, a scandire i tempi del passaggio sull’arteria sono stati i cittadini,” hanno bloccato la viabilità, facendo patire agli automobilisti una parte minima dei disagi che gli abitanti di Scaletta hanno subito in questi anni di abbandono delle istituzioni. IL SERVIZIO CON LE INTERVISTE NEL TG90 DEL 7 APRILE

Leave a Response