Taormina. Il Pd attacca l’amministrazione Giardina: “La maggioranza torni ad occuparsi dei problemi e delle urgenze”

TAORMINA- L’amministrazione taorminese è legata al destino dell’Azienda servizi municipalizzata. Dopo l’azzeramento della Giunta si attende di conoscere il nome del liquidatore Asm prima di procedere alla nomina dell’esecutivo. E intanto anche dal Pd arriva un attacco al sindaco, Eligio Giardina, responsabile della crisi politica scoppiata a seguito delle dispute all’interno della maggioranza sulle sorti dell’Asm. Il direttivo del partito in una nota si chiede se esiste una precisa visione di sviluppo dell’Asm. Se davvero si vuole predisporre una verifica delle condizioni economiche in cui versa la municipalizzata, al fine di ipotizzare la revoca della liquidazione e l’avvio di un percorso di reale rilancio. “Siamo in presenza – si legge nella nota – di una crisi al buio, con una bocciatura senza appello dell’intera Giunta. Ma anche dal Consiglio non giungono notizie migliori. In questi mesi l’assemblea cittadina si è profusa in estenuanti discussioni, producendo però ben pochi atti concreti”. “Tutto ciò rappresenta – prosegue la nota – la chiara attestazione di fine corsa della maggioranza nata appena lo scorso anno, frutto di un vecchio metodo di fare politica, molto abile nel tessere alleanze e nel formare corazzate elettorali, che poi però si arenano nelle sabbie mobili del palazzo, tra contese interne e richieste inconciliabili, che mettono in secondo piano i problemi e le urgenze della città”. Infatti nel documento il direttivo si chiede chi in questo periodo di stallo si sta occupando di questioni strategiche come il destino del villaggio “Le Rocce”, l’attuazione della strategia “Rifiuti zero” e la riqualificazione del lungomare di Mazzeo. E intanto stasera si torna in Consiglio comunale e non è escluso che si parli proprio di Asm. In queste ore si sta, infatti, sbloccando la spinosa questione della nomina ed il candidato Bruno De Vita sembra avere i numeri necessari per poter superare l’esame del voto d’aula. Ad eccezione del gruppo “Taormina città viva” che rimane in posizione critica sull’indicazione di De Vita il resto della maggioranza pare invece favorevole. La nomina del commissario liquidatore Asm è un passaggio fondamentale che consentirà di dare un’accelerazione sulla nomina della Giunta.

Leave a Response