Messina. Arrestato malvivente con il ”vizietto” di rapinare i caselli autostradali di Tremestieri

MESSINA – Due malviventi col ”vizietto” di rapinare i caselli autostradali di Tremestieri sono finiti in guai seri. Uno di loro è finito in carcere. Le manette sono scattate ai polsi di Giovani Costa (nella foto), 33 anni, abitante nel villaggio S. Lucia sopra Contesse, a cui è stato contestato il reato di rapina aggravata. Ad arrestarlo la Polizia stradale di Messina in collaborazione con quella di Giardini Naxos. Il suo complice, già identificato, ha le ore contate. La trappola per Costa è il suo complice, è scattata ieri sera. Avevano preso di mira il casello di Tremestieri sulla carreggiata Messina-Catania costringendo sotto la minazzia di un coltello l’impiegato a consegnare il denaro in cassa. mille e 100 euro. Ma ad attenderli al momento della fuga c’erano i poliziotti, che ne hanno bloccato uno. L’altro malvivente è riuscito a dileguarsi lanciandosi in una scarpata e adesso viene ricercato dalle forze dell’ordine. L’ipotesi investigativa attribuisce ai due altre rapine ai danni dei caselli autostradali di Tremestieri.

Leave a Response