Nizza di Sicilia. Il Limone Interdonato protagonista di “Linea Verde”

NIZZA DI SICILIA – I profumi del Limone Interdonato saranno i protagonisti della puntata di LineaVerde, il programma di Rai Uno in onda oggi alle ore 12:20. Le telecamere dell’importante trasmissione domenicale hanno ripreso vari momenti dell’attività quotidiana dell’Azienda Agricola Reitana, guidata da Attilio Interdonato (Presidente del Consorzio di Tutela del Limone Interdonato IGP) , e “testimoniato” la passione con la quale vengono eseguite le tecniche agricole. Le immagini sono state registrate lo scorso 11 gennaio quando la “colorata carovana” della troupe di LineaVerde ha “invaso” i terreni adiacenti il Torrente Nisi e analizzato a fondo le problematiche e le possibili soluzioni del settore agroalimentare. L’unicità del Limone Interdonato ha colpito Patrizio Roversi, conduttore della trasmissione, che ha apprezzato le caratteristiche dell’agrume siciliano. Sono stati gli autori del programma Rai a contattare Attilio Interdonato: “Il prodotto – ha detto – sta cercando di crescere sempre più, siamo sulla buona strada. Il nostro limone – ha aggiunto Interdonato – è approdato anche sui mercati nazionali ed esteri, grazie al grande lavoro che abbiamo fatto in questi anni”. L’Interdonato è una pianta di limone ottenuta dall’innesto tra Cedro e Limone, sperimentato verosimilmente negli anni compresi tra il 1875 e il 1880 dal colonnello Giovanni Interdonato, appassionato agrumicoltore, nel suo agrumeto in contrada Reitana ad Alì Terme. Il limone ha ottenuto l’IGP con la denominazione Limone Interdonato Messina Jonica in base al Regolamento CEE n. 1081 (pubblicazione sulla GUCE L. 295 del 12 novembre 2009). Intanto dal 4 al 7 febbraio l’agrume parteciperà alla “Biofach” di Berlino con il Distretto Agrumi di Sicilia. Mentre dal 10 al 12 febbraio sarà presentato in Svizzera attraverso la Camera di commercio di Messina. La coltivazione del Limone Interdonato rappresenta anche un’occasione di crescita occupazionale per il nostro territorio: “Si sta registrando un cambio di rotta anche nella nostra riviera jonica – conclude Attlio Interdonato – tanti giovani si stanno avvicinando al settore dell’agricoltura”.

Leave a Response