Messina. E’ di Provvidenza Grassi il cadavere ritrovato sotto il ponte autostradale all’altezza di Bordonaro

MESSINA – E’ della ventisettenne Provvidenza Grassi (nella foto), la ragazza messinese di cui non si avevano più notizie dallo scorso luglio, il cadavere in avanzato stato di decomposizione rinvenuto ieri sera sotto il ponte autostradale della Messina-Palerno, all’altezza del villaggio Bordonaro. Era all’esterno dell’abitacolo della sua una Fiat”600” bianca, con la quale la notte del 9 luglio la Grassi stava rientrando da Villafranca a Messina, dove abitava a Santa Lucia sopra Contesse. Era commessa in una rivendita di detersivi in via La Farina. La donna era stata vista l’ultima volta proprio a Villafranca assieme al fidanzato Fabio Lo Sciavo con il quale aveva cenato. Dopo aver salutato il ragazzo, la donna si era messa al volante della ”600”. Stando alle prime indagini, giunta sul viadotto Bordonaro ha perso il controllo dell’auto precipitando dal ponte. Nel violento impatto, Provvidenza Grassi era stata sbalzata fuori dall’abitacolo. I carabinieri già ieri sera durante un sopralluogo sull’autostrada hanno riscontrato danni risalenti a mesi addietro ad un tratto di guard rail all’altezza del viadotto Bordonaro E’ stato un tecnico dell’autotrada, impegnato ieri sera intorno alle 19 a controllare una cabina elettrica sotto il viadotto, a scoprire casualmete l’utilitaria semidistrutta. Dopo sei mesi si è così risolto il mistero. La scomparsa della ragazaza, aveva avuto una eco nazionale ed era stata al centro di una puntata della trasmissione “Chi l’ha visto?”. Le ricerche della Grassia avevano riguardato ampie porzioni di territorio, soprattutto tra Messina e la zona Tirrenica. La scomparsa di Provvidenza Grassi era stata accompagnata dalle ipotesi più disparate.

Leave a Response