Taormina. Parcheggi disabili, troppi i furbetti che li occupano abusivamente. L’amministrazione corre ai ripari

TAORMINA. E’una questione di civiltà oltre che di giustizia. Ci riferiamo ai posti auto destinati ai disabili e ai relativi pass. Sono diventati troppi i “furbetti” che, pur non avendo titolo per farlo, parcheggiano indiscriminatamente nei posti riservati ai portatori di handicap. E così il comune di Taormina ha deciso di correre ai ripari e mettere un po’ di ordine in questo delicato settore. A questo proposito si è svolto un vertice a palazzo dei Giurati alla quale hanno partecipato l’assessore alla viabilità e vicesindaco Salvo Cilona, la responsabile Unicef Taormina Carmelita Maricchiolo e il comandante dei vigili urbani Agostino Pappalardo. Oltre due ore di discussione durantela quale è stato deciso di rivedere la mappatura degli stalli destinati ai disabili che nella Perla sono in totale 70 (comprese le frazioni). Non è escluso che l’amministrazione decida di aumentarne il numero, anche perché, troppo spesso i parcheggi in questione sono occupati dai non aventi diritto. L’ultimo esempio di inciviltà è stata segnalato dai genitori di un bimbo disabile, i quali hanno girato a vuoto per il centro storico di Taormina alla disperata ricerca di un posto per la loro auto: molti degli stalli destinati ai portatori di handicap, neanche a dirlo, erano occupati abusivamente. Tutto ciò mentre il medico attendeva il bambino per una visita. I ferrei e capillari controlli effettuati dai vigili urbani non sono sufficienti anche perché il territorio da coprire è vasto e in questo momento di crisi finanziaria le unità attive sono solo 10. Toccherà adesso al comune imprimere una svolta nella regolamentazione degli stalli.

Leave a Response