Taormina. Richiesta dimissioni D’Aveni, il sindaco Giardina difende il presidente e la maggioranza

TAORMINA – Chi pensava che il sindaco Eligio Giardina non prendesse posizione sulla richiesta di dimissioni del presidente Antonio D’Aveni rimarrà deluso. La nota a firma dell’ex sindaco Mauro Passalacqua e dei due ex assessori Antonella Garipoli e Marcello Muscolino non ha scosso la squadra di maggioranza che solida e coesa è scesa in campo per difendere l’operato del numero uno del Civico consesso. Primo tra tutti il sindaco Giardina che riserva un duro affondo ai tre ex amministratori: “A tutti i gruppi politici che stanno tentando di destabilizzare la nostra squadra di maggioranza dico chiaramente che stanno perdendo il loro tempo, non ci riusciranno” – dice il primo cittadino raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione. Ma non è tutto Giardina senza mezzi termini e con un pizzico di sarcasmo fa riferimento a Passalacqua, Garipoli e Muscolino: “ Coloro che sono rimasti fuori dal contesto politico e all’interno del quale non hanno più un ruolo – incalza il sindaco di Taormina – non devono inutilmente tentare di ritagliarsi uno spazio. Sono semplicemente rimasti esclusi”. Non le manda certo a dire l’inquilino di Palazzo dei Giurati che poi torna a difendere i suoi: “Siamo vicini al presidente del Consiglio Antonio D’Aveni. Lui rimarrà al suo posto”… LE DICHIARAZIONI INTEGRALI DEL SINDACO GIARDINA NEL TG90 DELL’8 GENNAIO 

Leave a Response