Condannati i due ragazzi che sparavano pallini sulla gente

Giuseppe Martini 18 anni, nato a Palermo ma residente a S. Teresa di Riva e Giuseppe Puglisi, 20 anni di Campototondo Etneo, i due ragazzi che la sera del 29 settembre avevano sparato pallini da una pistola giocattolo sui passanti a S. Teresa di Riva, hanno patteggiato davanti al giudice del Tribunale di Messina, Mario Samperi. I due sono stati condannati per lesioni aggravate in concorso. Giuseppe Martini ha avuto una pena a 10 mesi, mentre Giuseppe Puglisi ha patteggiato 16 mesi, dovendo anche rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Entrambi hanno goduto del beneficio della sospensione della pena e la non menzione. Come dicevamo, la sera del 29 settembre i due giovani mentre transitavano in macchina  a S. Teresa di Riva hanno cominciato a sparare proiettili di plastica da una pistola giocattolo. A rimanere feriti erano stati alcuni bambini che giocavano in piazza Mercato. Sono stati alcuni cittadini ad avvertire i carabinieri che hanno trovato nella macchina la pistola con la quale i due avevano seminato il panico tra la popolazione.

Leave a Response