Un appello per aiutare la Polisportiva S. Alessio

La Polisportiva S. Alessio del presidente Costa, è riuscita a superare l’impasse burocartico e ad iscriversi al prossimo campionato di Seconda Categoria, che partirà il 13 ottobre. Ma, adesso, il numero uno della squadra della cittadina del Capo, attraverso un comunicato stampa, si rivolge all’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Rosanna Fichera, agli operatori turistici e commerciali, ma anche ai semplici cittadini. Domenico Costa, infatti, chiede un piccolo contributo economico per mantenere in vita la Polisportiva S. Alessio. “Tutti possono donare liberamente” – ha esordito il presidente del club alessese – “e ringrazio di vero cuore, già da adesso, quanti sosterranno economicamente la nostra causa. Per noi” – conclude – “è stata un’estate difficile. La società ha rischiato di scomparire dal panorama calcistico locale dopo 40 anni di onorata carriera, ma, nonostante tutto, siamo riusciti ad iscriverci al campionato di Seconda Categoria, mandando agli organi competenti la prima somma di denaro”. Servono, però, altri soldi per mantenere in vita la squadra di S. Alessio Siculo. Domenico Costa, quindi, si affida alla sensibilità dei cittadini, delle istituzioni politiche e di quanti, a vario titolo, lavorano nella cittadina del Capo. Ricordiamo che il presidente della Polisportiva, due mesi addietro, aveva deciso di rassegnare le dimissioni da presidente del club. Poi, però, è tornato sui suoi passi per il bene della società, nonostante la grave crisi economica che, in questo periodo, non risparmia proprio nessuno, neanche le realtà sportive dilettantistiche. Come la Polisportiva S. Alessio, in questo momento, sono tante le società che versano in difficili condizioni finanziarie. Molte, purtroppo, sono costrette a dichiarare il fallimento. Da questo punto di vista è da lodare quanto messo in atto da Domenico Costa che, pur di non condannare all’oblio la sua squadra, ha deciso, insieme al consiglio direttivo, di fare un bagno di umiltà appellandosi al buon senso della comunità alessese.

Francesco Gaberscek

Leave a Response