Taormina. Il Tar ha riammesso i 3 candidati sindaco e le 7 liste escluse

TAORMINA –  Il Tar di Catania ha accolto oggi pomeriggio tutti i ricorsi delle sette liste e dei tre candidati a  sindaco esclusi dalla  commissione elettorale per la  tornata elettorale del 9 e 10 giugno prossimi. Riammessi, quindi, i candidati a primo cittadino Jonathan Sferra, Francesca Gullotta e Cino Restuccia. La decisione  di lasciare  fuori liste e candidati a sindaco, secondo la valutazione della Commissione  elettorale, era dovuta  dopo che erano stati rivelati errori commessi nella compilazione della  documentazione. Errori che  erano  stati definiti non sanabili. Erano state contestate, tra l’altro, anomalie nell’Allegato 5 ter per le due liste di Francesca Gullotta (Patto Democratico e Il Megafono), per la lista di Jonathan Sferra (Avanti Taormina), per la lista di Cesare Restuccia (Rinnovare Taormina) e per due delle liste di Eligio Giardina (Taormina Futura,  Taormina 2013, Giardina Sindaco), sulle quali risultava che la firma sul modello di presentazione, correttamente autentica, era priva della dicitura “per conoscenza personale” da parte del pubblico ufficiale che l’aveva autenticata. In pratica era stata ravvisata una violazione dell’art. 21 del D.P.R. 28/12/2000 (n. 445). Dunque cavilli burocratici, avevano rimescolato le carte sullo scenario politico a Taormina. Da qui la decisione del ricorso al Tar. Qualora il Tribunale amministrativo regionale avesse confermato la decisione della commissione elettorale, si era deciso di chiedere al presidente della Regione, Rosario  Crocetta, il rinvio delle elezioni.

Leave a Response