Sicilia. Si va verso l’abolizione delle Province

PALERMO – Si va verso l’abolizione delle Province in Sicilia. E’ l’indicazione che emerge dal vertice di maggioranza, convocato dal governatore Rosario Crocetta a Palazzo d’Orleans e appena concluso. In serata, Crocetta riunirà la giunta per deliberare un disegno di legge da presentare all’Assemblea regionale. L’accordo prevede che le Province siano sostituite da liberi consorzi di comuni, come stabilisce lo statuto speciale della Regione. Al vertice col governatore hanno preso parte i capigruppo all’Assemblea regionale del Pd (Baldo Gucciardi), dell’Udc (Lino Leanza), della Lista Crocetta (Giovanni Di Giacinto) e dei Democratici e riformisti per la Sicilia (Giuseppe Picciolo). Se non ci saranno le condizioni per abolire immediatamente le Province, come chiede anche il Movimento Cinque Stelle, è probabile che si lavori a un testo per il rinvio delle elezioni (previste a maggio) e la nomina di commissari, in attesa poi dell’approvazione della norma che abolirà definitivamente gli enti.

Leave a Response