D’Agsotino anticipa una mozione dell’Udc in Consiglio sul “caso Manuli”

TAORMINA – Continua a tenere banco nella città del centauro la rimozione di pippo manuli dal presidente del consorzio rete fognante. Oggi è Mario D’Agostino, esponente dell’Udc taorminese, a dire la sua tramite una nota sull’importante questione. “Pur in un momento delicato della vita sociale e politica del nostro comprensorio,- scrive l’ex assessore –  certamente il ruolo svolto da Pippo Manuli nella gestione del Consorzio della rete fognante è stato quello di un Presidente autorevole ed incisivo, capace sempre di difendere con grande dignità la Istituzione che per ruolo ha rappresentato”. “Altre e diverse valutazioni possono essere fatte, come è corretto che sia all’interno di una normale dialettica democratica, – scrive D’Agostino – ma è giusto riconoscere l’impegno profuso da Pippo Manuli in questi anni per cercare di garantire il miglior servizio alla collettività ed un equilibrio di gestione. Sono stati  anni in cui, troppo spesso, – si legge nel documento –  è venuta piuttosto a mancare la collaborazione tra le diverse parti , condizione questa indispensabile per uno svolgimento ottimale della attività consortile”. Poi il riferimento a Passalacqua : “Senza voler entrare nel merito di scelte che appartengono alle prerogative del Primo cittadino, – aggiunge Mario D’Agostino –  che può nominare o revocare in base al rapporto fiduciario, è pur vero che la sostituzione del Presidente del Consorzio, anche per la natura comprensoriale del ruolo, meriterebbe una valutazione politica di maggior respiro, e non solo qualche commento di passaggio sulla stampa locale”. “Riteniamo opportuno, pertanto,- si legge nella nota –  che anche il Consiglio Comunale di Taormina venga formalmente  investito della questione, anche per sgombrare il campo da suggestioni ed illazioni che potrebbero manifestarsi in assenza di quella chiarezza necessaria che la situazione richiede.   Particolarmente,- anticipa Mario D’Agostino –  l’argomento diventerà oggetto di una mozione che potrà essere discussa in aula consiliare.

Leave a Response