Ato Me4. Domani sciopero dei lavoratori. In corteo da Nizza a Roccalumera

NIZZA D SICILIA – I lavoratori dell’Ato questa volta fanno sul serio. La loro rabbia, la loro disperazione questa volta non faranno sconti a nessuno. E per domani gli operai hanno confermato lo sciopero. Non percepiscono lo stipendio dallo scorso agosto. Alle 8:30 del mattino tutti i lavoratori della società d’ambito si riuniranno in piazza municipio a Nizza di Sicilia. In corteo lungo la via Nazionale si sposteranno verso Roccalumera. E proprio i sindaci dei due centri jonci Di Tommaso e Miasi sono al banco degli imputati. Rei di non aver saldato i debiti nei confronti della società d’ambito che a sua volta non può pagare gli stipendi ai lavoratoti. Dietro ognuno di loro ci sono famiglie, storie di gente che non arriva a fine mese. Mogli che non possono fare la spesa. Figli che non possono essere accontentati. Prestiti, mutui da pagare. Gli operai sono stanchi, delusi e determinati ad andare avanti a far valere i loro diritti. Domani verrà sospesa la raccolta dei rifiuti. I cassonetti domani saranno stracolmi di immondizia. Una situazione che va avanti da mesi e nonostante la quale i lavoratori hanno mostrato forte senso di responsabilità non interrompendo il servizio. E oggi gli operatori ecologici in una lettera inviata alla nostra redazione, si rivolgono direttamente ai cittadini chiedendo scusa per i disservizi causati. Infine, un doveroso colpo basso è riservato ai primi cittadini “morosi”: “ Grazie per i disagi che satate causando a noi, alle nostre famiglie e ai vostri stessi cittadini”.

Leave a Response