Nizza di Sicilia. Mimma Brigandì: “Nessun dialogo con il gruppo D’Arrigo”

NIZZA DI SICILIA. E’ uscita sconfitta dalle amministrative del 6 e 7 maggio, ma Mimma Brigandì non si da per vinta e annuncia l’intenzione di voler proseguire un percorso politico con il gruppo che l’ha supportata durante l’ultima tornata elettorale. E anche se i nizzardi hanno confermato, per l’ennesima volta, l’uscente sindaco Giuseppe Di Tommaso, la Brigandì si è detta soddisfatta del risultato delle urne. Si è piazzata seconda con 517 voti, battendo lo sfidante Giacomo D’Arrgio che si è fermato a 490 consensi.  La lista di quest’ultimo invece ha conquistato il posto tra i banchi dell’opposizione con uno scarto di soli 2 voti. E proprio le 2 schede “della discordia” saranno oggetto di un ricorso che il gruppo di Mimma Brigandì sta portando avanti. E su un eventuale dialogo con la minoranza di  Giacomo D’Arrgio che qualche giorno fa tramite la nostra emittente le aveva teso la mano, la brigandì è categorica: “da parte mia ci sarà solo un atteggiamento di chiusura, ormai è troppo tardi”. Il riferimento è all’accordo che il partito democratico aveva stipulato con il gruppo della Brigandì poco prima della chiusura delle liste e poi sconfessato dallo stesso gruppo di D’Arrigo.

NEL TG90 DI OGGI, 15 MAGGIO 2012, L’INTERVISTA CON MIMMA BRIGANDI’ 

Leave a Response