Taormina. Lodo “Villa Regina”. Il Comune condannato a pagare oltre 1mln

TAORMINA. Ancora brutte notizie per le casse del comune di Taormina. Il bilancia comunale ha incasato un altro colpo. Questa volta riguarda il lodo “Villa Regina”. Contendenti, in wuella che può essere definita una infinita telenovela, sono  l’omonima associazione che negli anni scorsi ha gestito la casa di riposo di Taormina ed il Comune. La Corte d’Appello di Messina ha rigettato l’impugnazione del lodo chiesta dal Comune di Taormina confermando l’esecutività del lodo medesimo nel quale il giudice per l’esecuzione dispose che il Palazzo dei Giurati debba versare all’associazione “Villa Regina” 1 milione 170 mila euro. Il credito azionato da “Villa Regina” trae origine dal lodo definitivo, adottato, il 31 ottobre 2008 dal Collegio Arbitrale innanzi al quale si è svolto il procedimento avviato dalla casa municipale nei confronti dell’associazione per la risoluzione della convenzione relativa alla gestione della casa di riposo “Carlo Zuccaro”. L’amministrazione comunale non ci sta e si sta ancora opponendo e vuole rivalersi nei confronti dell’Asp 5 di Messina. La contesa, in sostanza, riguarda somme delle quali, secondo il Comune, si sarebbe dovuta far carico all’epoca l’azienda sanitaria, mentre Palazzo dei Giurati ha dovuto anticipare gli importi. In accoglimento della domanda riconvenzionale proposta da “Villa Regina”, quale gestore allora della casa di riposo, il Collegio Arbitrale ha dichiarato sussistente il diritto della stessa alla integrazione della retta di ricovero per gli anziani non autosufficienti e ha ritenuto di dovere condannare il Comune al pagamento in favore dell’associazione, a titolo di anticipazione con diritto di rivalsa nei confronti dell’Ausl competente, dell’integrazione di ricovero per gli anziani aventi diritto. Il Comune si è già dovuto attivare lo scorso anno per pagare una prima parte all’associazione. Per la procedura esecutiva mobiliare di pignoramento presso terzi la prossima udienza è prevista per il 17 maggio al Tribunale di Taormina, per determinare le somme da assegnare a Villa Regina a titolo di interessi. Mentre il 30 maggio, sempre in tribunale presso la Sezione distaccata di Taormina è prevista l’udienza del giudizio ordinario di opposizione all’esecuzione.

Leave a Response