S. Teresa. Carmelo Lenzo fa un passo indietro per sostenere la candidatura a sindaco di Pippo Lombardo. Spaccatura nell’Udc

 S. TERESA DI RIVA – A parte la candidatura dell’uscente sindaco Alberto Morabito, a Santa Teresa di Riva lo scacchiere politico appare ancora molto confuso. O quasi. Un altro dato certo è la corsa a primo cittadino di Pippo Lombardo. L’esponente del Pd,l area Formica, sarà supportato dal presidente del Consiglio, Carmelo Lenzo, ma non dall’Udc. “Sosterrò Lombardo a titolo personale” ha detto Lenzo che in prima ”battuta” era stato indicato come possibile candidato sindaco. L’udc, dunque, come aveva detto qualche giorno addietro il sentaore D’alia, mantiene la sua linea in vista delle prossime amministrative nei comuni al di sotto dei 10 mila abitanti, di sostenere solo aggregazioni civiche e non candidati di riferimento del partito. La spaccatura nell’Udc santateresino c’è ed è comunque precedente alle dichiarazini di D’alia, ma da queste dichiarazioni è stata sicuramente evidenziata ulteriomente. Una frangia, che rappresenta la parte minore del partito di Casini, sostiene invece la candidatura a sindaco dell’avvocato Paolo Turiano, mentre la restante appoggia la scelta di Lenzo che ha deciso di correre alle prossime amministrative con Pippo Lombardo. Una scelta, un passo indietro, decisa e coraggiosa quella del presidente del Consiglio se si pensa che solo un mese addietro l’Udc santateresino aveva ufficializzato la sua candidatura a primo cittadino. Sul fronte alleanze, a parte il fedelissimo circolo Pd ”Peppino Impsatanto”, l’Udc, o meglio gli esponenti dell’Udc, sta dialogando con il gruppo di ”Futuro e libertà”.

NEL TG90 DEL 14 MARZO INTERVISTA A CARMELO LENZO

 

Leave a Response