Roccalumera. Incarichi legali e consulenze, il Comune predispone nuove regole

ROCCALUMERA – Cambiano le regole per il conferimento degli incarichi legali al Comune di Roccalumera. La Giunta municipale ha adottato una delibera, specificando le linee guida, articolate in otto punti. L’incarico di patrocinatore e difensore in giudizio dell’amministrazione sarà «conferito sulla base di una contrattazione negoziata, mediante invito ad almeno cinque professionisti che, ad avviso della stessa amministrazione, sulla base del curriculum, siano particolarmente versati nelle materie per cui vi è il contenzioso».
A quel punto sarà preferita l’offerta con le migliori condizioni economiche. I professionisti avranno cinque giorni di tempo per rispondere all’invito, che sarà trasmesso tramite fax o posta elettronica. Ma in caso d’urgenza, verranno avvisati anche per via telefonica e, in questo caso, avranno un solo giorno di tempo per fare pervenire all’ente locale l’offerta. Solo nell’ipotesi in cui, entro i termini indicatati, non perverrà in Municipio alcuna offerta, l’amministrazione potrà provvedere a indicare un professionista in via diretta.
Nei prossimi giorni – esattamente 10 dall’approvazione delle linee guida – l’esecutivo municipale invierà una comunicazione a tutti i professionisti che hanno avuto rapporti con l’amministrazione comunale, invitandoli a fornire, entro un mese, il curriculum al fine della valutazione a seconda del tipo di giudizio da intraprendere o al quale resistere. Il Comune redigerà, invece, entro 5 giorni dall’approvazione dell’atto deliberativo, un invito da pubblicare sull’albo informatico dell’ente locale, rivolto a tutti i professionisti esercenti l’attività legale a presentare il proprio curriculum per essere inseriti nell’albo di fiducia dell’amministrazione. La stessa procedura di contrattazione negoziata sarà adottata per la richiesta di consulenze. La proposta deliberativa è stata avanzata dal sindaco, Gianni Miasi (peraltro avvocato di professione), in virtù dei provvedimenti di liberalizzazione approvati dal Governo Monti

Leave a Response