Lipari. E’ caccia all’assassino, interrogati parenti e conoscenti della donna uccisa in casa la vigilia di Natale

LIPARI – Investigatori impegnati per dare  un volto  all’assassino (o agli assassini) della 60enne,  Eufemia  Biviano,  trovata morta  nel garage della sua abitazione a  Lipari, in contrada  Quattropani, nel pomeriggio della vigilia di  Natale. I carabinieri proseguono gli interrogatori di amici, parenti e vicini di casa della  donna. L’ipotesi investigativa privilegiata  è quella di ladri sorpresi  a rubare nell’abitazione, ma il sostituto procuratore della Repubblica di Barcellona, Mirko Piloni, che coordina le attività dei carabinieri di Milazzo, Lipari e del Ris di Messina, non escludono altre piste. Oggi  la salma  della  donna sarà sottoposta  ad esame  autoptico nell’ospedale di Milazzo. Secondo le prime ricostruzioni, la Biviano, che era celibe e viveva da sola, sarebbe stata assassinata nel tardo pomeriggio del 24 dicembre. Abitanti della frazione l’hanno vista poche ore prima della morte mentre faceva la spesa in paese. La donna sarebbe poi tornata a casa, scesa dall’auto in cui ha lasciato le borse della spesa e si sarebbe avvicinata al garage. E probabilmente  in  quel momento avrebbe sorpreso i ladri che l’hanno assassinata a bastonate e colpendola  alla gola con un coltello.

 

Leave a Response