S. Teresa. Protezione civile, il Pd chiede al sindaco la costituzione di un gruppo comunale

S. TERESA – Un gruppo di Protezione civile comunale in grado di fronteggiare le emergenze in caso di calamità. La costituzione è stata chiesta dal circolo del Pd al sindaco Alberto Morabito. “L’organizzazione di una valida struttura comunale di Protezione civile – ha spiegato il segretario del circolo Angelo Casablanca – può essere sicuramente utile per fronteggiare le improvvise calamità naturali, che purtroppo negli ultimi anni hanno visto protagonista la provincia di Messina e tante altre località italiane”. Da parte sua, il sindaco Morabito ha assicurato il suo impegno per la costituzione del gruppo. Prima, però, dovrà essere approvato il Piano comunale di Protezione Civile, già in corso di elaborazione e che verrà presentato alla cittadinanza nelle prossime settimane. Il Piano servirà a definire le linee di comportamento che tutta la cittadinanza dovrà osservare in condizioni di emergenza, i luoghi dove bisognerà recarsi, le vie di fuga da percorrere e tanti altri utili suggerimenti per fronteggiare un evento calamitoso. “Però – ha aggiunto Angelo Casablanca –  la struttura emergenziale potrà definirsi completa solo con la costituzione di un gruppo comunale di Protezione civile, che già esiste in alcuni Comuni della riviera jonica e che la Regione, con decreto del 2002, ha regolamentato con l’istituzione di un registro regionale in cui i vari gruppi comunali vanno inseriti. Dopo il varo del Piano di Protezione civile – ha concluso Angelo Casablanca – il circolo Pd, di concerto con i rappresentanti del partito nell’Amministrazione comunale, presenteranno una richiesta formale al sindaco, quantomeno per iniziare il laborioso iter di costituzione del gruppo, sfruttando al meglio i restanti mesi da qui alla fine della legislatura”. In Italia si contano già ben 2500 associazioni e gruppi comunali regolarmente iscritti e registrati alla Protezione civile.

Leave a Response