Taormina. Inaugurata la nuova aula consiliare, presenti il prefetto, i vertici della politica, ufficiali e sottufficialii dei carabinieri

TAORMINA – “Reciproco rispetto dei rispettivi ruoli”. E’ quanto affermato dal prefetto di Messina, Francesco Alecci, nel corso dell’inaugurazione della rinnovata  sala consiliare di Palazzo dei Giurati. Alecci si è riferito, chiaramente, alle recenti vicende riguardanti l’Asm. Il prefetto ha anche ricordato i valori dell’Unità d’Italia e la funzione del Civico consesso. Presenti, per l’occasione, i vertici istituzionali della città: il Consiglio comunale e la Giunta diretta da Mauro Passalacqua. Al tavolo dei relatori si è trovato anche Claudio Domizi, comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri. “Abbiamo scelto di dare una connotazione speciale alla cerimonia di riapertura ufficiale – hanno detto Mauro Passalacqua ed Eugenio Raneri – con una celebrazione istituzionale, proprio per sottolineare ciò che questa aula rappresenta”. Nel corso della cerimonia è stato conferito, inoltre, l’encomio ai carabinieri della Compagnia di Taormina per l’impegno profuso ed i risultati ottenuti nelle indagini che hanno condotto alla cattura dei colpevoli della rapina compiuta il 14 settembre dello scorso anno ai danni di una gioielleria di corso Umberto. Il riconoscimento è stato consegnato al capitano Gianpaolo Greco. Encomi hanno ricevutoanche il comandante del Nucleo radiomobile, Enzo Franzone, e quello della Stazione di Taormina, Salvatore Vittorio. Alla cerimonia c’erano pure altri rappresentanti delle forze dell’ordine:  il capitano della Gdf, Sergio Commendatore, il vice questore Renato Panvino, e il comandante dei Vigili urbani Agostino Pappalardo. La sala è stata benedetta da padre Salvatore Sinitò.
 

Leave a Response