Nuovo piano viario a Nizza Sicilia e Roccalumera, il consigliere provinciale Lombardo: ”Un escamotage dei Comuni per fare cassa a scapito dei commercianti”

”L’istituzione del senso unico a Roccalumera e Nizza di Sicilia, serve alle rispettive amministrazione a nascondere i veri problemi relativi alla viabilità non affrontatati e mai risolti in questi anni. L’assenza di aree destinate a parcheggi sulla 114, il mancato controllo sul rispetto dei divieti di sosta già esistenti nelle zone di scambio nei tratti più stetti della strada statale, la mancata programmazione di un piano per il passaggio dei mezzi commerciali con orari contingentati sulla ss 114 e l’ambulantato selvaggio soprattutto nei mesi estivi, sono i veri problemi che andrebbero affrontati e risolti, prima di pensare a tutto il resto”. Lo ha detto il consigliere provinciale di ”Sicilia Vera” Pippo Lombardo. L’istituzione del senso unico, senza affrontare tali problematiche, servirebbe alle due amministrazione – secondo Lombardo – solo a mettere in piedi, con notevole impiego di risorse finanziare, un sistema viario che nel giro di qualche mese si complicherebbe ancora di più se non venisse attuato un adeguato sistema di controllo per la sosta in doppia fila che risulterebbe l’unica risposta all’assenza di parcheggi. ”Se tutto ciò, è stato messo in conto dai sindaci dei rispettivi paesi che intendono istituire il senso unico sulla Nazionale, e già hanno messo in conto di affrontarlo e risolverlo come è stato fatto negli altri paesi dove c’è il senso unico, con l’istituzione della sosta a pagamento con il controllo degli ausiliari del traffico, dico un forte No. Non accettiamo – sottolinea il consigliere provinciale Lombardo – oltre al danno anche la beffa di un ulteriore balzello da pagare ai comuni. Non si può, impedire la libertà di circolazione agli automobilisti della riviera jonica e mettere in ginocchio tutti i commercianti della via Umberto I, solo per fare cassa e assumere qualche ausiliare del traffico”.

 

Leave a Response