Messina. L’Ance consegna al presidente Lombardo 270 mila euro da destinare alle famiglie più colpite dall’alluvione

MESSINA – Un gesto concreto di sincera solidarieta’ in favore della popolazione dei territori investiti dall’alluvione del 1 ottobre 2009 e, in particolare, di alcune famiglie, colpite piu’ duramente di altre: questo il tema dell’incontro tenutosi oggi pomeriggio, a Messina, nella sede del dipartimento regionale della Protezione civile, fra il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e i rappresentanti dell’Ance, l’associazione nazionale dei costruttori edili, di Messina, della Feneal Uil, della Filca Cisl e della Fillea Cgil. Al centro della riunione la destinazione dei fondi raccolti dall’Ance e dalle tre sindacali in favore delle popolazioni delle aree devastate dall’alluvione. Si tratta di circa 270.000 euro, che le associazioni intendevano destinare al finanziamento dei lavori di sistemazione della scalinata del santuario di santa Maria delle Grazie, ma che saranno assegnati, in parte, alle famiglie del signor Lonia e della signora Ingrassia, che sono fra quelle che a Giampilieri hanno pagato un tributo piu’ pesante, per contribuire all’acquisto di una nuova casa.
L’Ance e i sindacati hanno cosi’ accolto la proposta avanzata a luglio scorso dal presidente della Regione, Raffaele Lombardo, nella qualita’ di Commissario delegato per affrontare l’emergenza determinata dall’alluvione.
L’alluvione del 1° ottobre del 2009, provoco’, in totale, 37 morti, porto’ via alle due famiglie destinatarie di questo gesto di solidarieta’, nel primo caso, due figli e, nel secondo, la moglie e due figli, oltre alle case. I due nuclei familiari avevano trovato una nuova sistemazione, in affitto; i contratti, pero’, sono in scadenza, e la proprieta’ ha deciso di vendere gli appartamenti. All’incontro hanno preso parte, fra gli altri: Antonino Ricciardello (vicepresidente Ance Messina), i tre segretari provinciali di categoria  Giuseppe De Vardo (Feneal Uil Messina), Giuseppe Famiano (Filca Cisl Messina) e Biagio Oriti (Fillea Cgil Messina); presenti anche Bruno Manfre’ (responsabile protezione civile Messina) e Gaetano Sciacca (capo genio civile Messina). “Sono grato all’Ance e alle tre organizzazioni sindacali – ha detto il presidente Lombardo – per la grande dimostrazione di solidarieta’ che hanno fornito aderendo alla nostra proposta di destinare parte dei fondi raccolti in favore delle popolazioni alluvionate per due delle famiglie piu’ colpite, per permettere loro di comprare una casa e ritrovare almeno la stabilita’ abitativa perduta due anni fa. L’autorita’ commissariale si e’ gia’ attivata per aiutare le due famiglie e il contributo di queste associazioni e’ certamente determinante. Tra l’altro stiamo anche contribuendo al finanziamento dei lavori di ristrutturazione della scalinata del santuario di santa Maria delle Grazie, rendendo possibile, con i fondi raccolti da Ance e sindacati, il recupero di questo monumento e, insieme, il sostegno alle famiglie colpite”.

Leave a Response