Forza d’Agrò. Mancano gli iscritti, chiusa la scuola elementare di Scifì

FORZA D’AGRO’ – E’ stata chiusa dal Ministero dell’Istruzione la scuola elementare di Scifì, frazione di Forza d’Agrò. Non è stato infatti raggiunto il numero minimo di bambini (otto) previsto dalla legge Gelmini per la formazione di una pluriclasse. Decisiva, in tal senso, è stata la decisione di alcuni genitori che pur risiedendo nella frazione hanno deciso di iscrivere i loro figli nella scuola della vicina S. Alessio. Una scelta motivata dal fatto che la pluriclasse, a loro parere, non garantirebbe un’adeguata offerta formativa. E così i pochi alunni dell’Elementare di Scifì rimasti, appena sei, sono dovuti “emigrare” verso la scuola di Forza d’Agrò centro. L’Amministrazione comunale del sindaco Fabio Di Cara, a tal proposito, ha chiesto alla Direzione didattica l’adeguamento degli orari scolastici in modo tale da consentire il trasporto degli alunni di Scifì. I bambini vengono accompagnati con lo stesso scuolabus che già viene utilizzato per il trasporto degli alunni della scuola media. La loro sicurezza è garantita da personale messo a disposizione dall’Amministrazione comunale. La notizia della chiusura della scuola elementare, intitolata al compianto “Giuseppe Lombardo”, è stata accolta con rammarico nella piccola frazione. Da decenni la pluriclasse della scuola elementare aveva assolto pienamente al suo compito formativo, senza lamentele o rimostranze da parte dei genitori dei piccoli alunni. “Abbiamo provato in tutti i modi a scongiurare la chiusura della scuola elementare – ha commentato il sindaco Fabio Di Cara – cercando di convincere i genitori ad iscrivere i loro figli a Scifì, ma non ci siamo riusciti. Sostengono che la pluriclasse non garantirebbe un’adeguata formazione ai bambini. Io non sono dello stesso avviso – prosegue Di Cara – anche perché la pluriclasse a Scifì, così come negli altri piccoli centri, è sempre esistita senza problemi e senza che nessuno se ne sia mai lamentato”.

Leave a Response