Nizza. Rifiuti ingombranti, vietato il deposito sulla strada per Fiumedinisi

NIZZA – A causa dell’inciviltà di alcuni cittadini e dei disservizi dell’Ato 4, l’Amministrazione comunale è stata costretta a fare dietro front sul deposito di rifiuti ingombranti nell’area adiacente la strada intercomunale Nizza-Fiumedinisi. E così, con un’ordinanza firmata dal dirigente tecnico Gianni Briguglio, è stato disposto il divieto di deposito nello spiazzo in questione. Il responsabile dell’area tecnica ha spiegato che in precedenza, di concerto con l’Ato Me 4, nell’area era stato collocato uno scarrabile nel quale venivano depositati i rifiuti ingombrante. La società d’ambito ha però ritenuto opportuno toglierlo e, pertanto, i rifiuti ingombranti vengono depositati a cielo aperto. A ciò si aggiunge – ha spiegato il responsabile dell’area tecnica – che tale stato di fatto, stante la diseducazione civica e il mancato ritiro settimanale da parte dell’Ato, comporta l’accatastamento di rilevanti quantità di rifiuti ingombranti con le ovvie negative conseguenze in termini di immagine e di decoro. Una situazione che potrebbe determinare anche problemi igienico sanitari. Da qui il divieto di deposito. Da ora gli ingombranti potranno essere conferiti nel Centro comprensoriale per la raccolta differenziata, ubicato a Furci. Per modeste quantità è comunque possibile depositarli, solo il mercoledì mattina, accanto ai cassonetti. I contravventori dell’ordinanza con una sanzione pecuniaria da trecento a tremila euro.

Leave a Response